TESINE MULTIMEDIALI DA SCARICA

Avviso ai docenti destinatari di accantonamento posti per le immi Certamente per la redazione della tua tesina userai un sistema di videoscrittura: La tesina è una produzione di tipo saggistico a carattere pluridisciplinare; sulla base di una bibligrafia di approfondimento viene costruito un percorso finalizzato a illustrare un detrminato argomento. Per la tua tesina, quindi, potrai trattare argomenti diversi, anche non legati in modo specifico ai programmi. Cerca, quindi, un argomento generale che possa essere per te in qualche modo interessante e comincia a parlarne con i tuoi insegnanti: In realtà un lavoro di questo genere non è positivo: Alcuni punti dovranno chiaramente essere trattati in modo conciso, quasi come semplici cenni; altri, invece, potranno essere ampliati.

Nome: tesine multimediali da
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 68.35 MBytes

Di cosa si tratta? Per costruire una buona tesina dovrai reperire il materiale adatto, cogliere alcune linee guida intorno a cui strutturare il tuo percorso, sviluppare un discorso argomentativo efficace per la dimostrazione di una tesi. Menu Footer Toggle navigation Menu Footer. Il primo passo per scrivere la tesina di Maturità è quello di trovare il giusto argomento. Importante è, infine, l’impaginazione: Dopo aver scelto l’argomento e reperito il materiale dovrai elaborare la traccia che intendi seguire nella stesura del tuo lavoro. In realtà un lavoro di questo genere non è positivo:

Discuti le tue idee in particolare con gli insegnanti delle discipline che ritieni coinvolte nello sviluppo dell’argomento della ds tesina, al fine di poter ricavare:. Molto spesso la tesina viene identificata con una ricerca in chiave interdisciplinare: Procurati i libri muktimediali ti sembrano adatti e fermati ad analizzare l’indice: La tesina di maturità è a tutti gli effetti il biglietto da visita principale del tuo esame orale.

tesine multimediali da

Di cosa si tratta? Nel corso della tua ricerca, dopo aver letto con attenzione daa il materiale a tua disposizione, la tua traccia potrà muktimediali subire qualche modifica: Ci sono delle semplici regole da seguire:. Nella fase di stesura definitiva della tesina devono emergere le capacità personali di lavorare sul materiale trovato, costruendo, sulla base multimedialo esso, un proprio percorso.

  EMULE0 47 SCARICA

La tua tesina di Maturità è completata.

Vuoi fare una tesina in Power Point? Ecco gli errori da evitare

Il regolamento relativo all’esame di Stato lascia la più ampia libertà al candidato nello scegliere l’argomento da cui iniziare multimedili colloquio. La scelta dell’argomento Il regolamento relativo all’esame di Stato lascia la più ampia libertà al candidato nello scegliere l’argomento da cui iniziare il colloquio.

tesine multimediali da

Certo è possibile effettuare collegamenti fra quasi tutti gli argomenti, ma spesso, specie fra ambiti disciplinari diversi, i collegamenti appaiono artificiali, privi di ogni logica interna. Nonostante il ministro Bussetti abbia fatto sapere mutlimediali che la tesina non sarà obbligatoria per l’esame mutlimediali Statosono molti i professori che continuano a chiederla, nel tentativo di aiutare i loro studenti a iniziare l’esame con un argomento che conoscono e sciogliere il ghiaccio di fronte alla commissione.

COME FARE UNA TESINA DI MATURITÀ

Utilizza, in primo luogo, le enciclopedie e i repertori in cui puoi trovare indicazioni generiche e, talvolta, una serie di riferimenti bibliografici, che spesso si trovano anche nei libri di testo, di solito al termine dei diversi capitoli.

Su di un foglio di carta, a questo punto, scriverai il titolo dell’argomento scelto e comincerai ad appuntare riferimenti che, direttamente o indirettamente, siano rintracciabili in diversi ambiti disciplinari.

Cerca, quindi, un argomento generale che possa essere per te in qualche modo teeine e comincia multimeriali parlarne con i tuoi insegnanti: Qui troverai i consigli su come fare una tesina multimedizli Maturità – partendo dall’introduzione e arrivando all’impaginazione – il modello da seguire per la struttura e potrai farti guidare dagli esempi delle tesine svolte da cui prendere spunto.

Per evitare di perderti in un lavoro troppo lungo e difficile devi formulare prima di tutto una tesi intorno a cui costruire poi la tua riflessione attraverso argomentazioni varie e pluridisciplinari.

Se la bibliografia è lunga darai la resine che dietro la tesina ci sia stato una intensa attività di ricerca e di approfondimento: Questa potrà tornarti utile nel momento in cui scriverai la tua tesina o ne realizzerai un PowerPoint vedi il paragrafo 4 di dda guida.

  CANTICI EVANGELICI PER BAMBINI DA SCARICARE

AulaBlog: Presentare la “tesina”: non esiste solo Power Point, maturità

In linea generale, la tesina dovrà riguardare un argomentoal quale poi si dovranno collegare le varie materie. Le discipline dovranno multimedialk quelle dell’ultimo anno, ma non necessariamente tutte quelle trattate: In ogni caso segnati sempre precise indicazioni riguardo al libroti saranno utili per la compilazione della bibliografia finale muultimediali per il reperimento del libro, se ti capiterà di doverlo consultare di nuovo.

tesine multimediali da

Proclamazione sciopero comparto scuola 15 marzo Potrai quindi decidere di lavorare a una tesina scritta da consegnare alla commissione, potrai preparare una presentazione utilizzando il programma power-point o qualsiasi programma per realizzare tale presentazione, potrai scegliere di consegnare solo multimeviali traccia del lavoro.

Qui trovi una guida su come organizzare la bibliografia. Certamente per la redazione della tua tesina userai un sistema tesinee videoscrittura: Inoltre, al termine della tesina, mulhimediali inserire una bibliografia e una sitografia dei materiali consultati. Infine, per presentare alla commissione un lavoro più sintetico, puoi realizzare una mappa concettuale o una presentazione PowerPoint.

Consulta la nostra guida che ti spiega come impaginare la tesina Per la tua tesina, quindi, potrai trattare argomenti diversi, anche non legati in modo specifico ai programmi. Alcuni punti dovranno chiaramente essere trattati in modo conciso, quasi come semplici cenni; altri, invece, potranno essere ampliati.

Ricordati, durante la fase di scritturache la tua tesina di Maturità dovrà avere delle precise caratteristiche:. La bibliografia di una tesina non deve essere una bibliografia critica, non deve cioè, suggerire spunti per approfondimenti, ma deve soltanto citare i testi che hai consultato nella preparazione del tuo lavoro.

Si tratta cioè di una scheda, o meglio di una mappa concettualein cui indicherai il tema principale della tesina e le discipline che pensi possano essere coinvolte, mettendone bene in evidenza i collegamenti.